canosa bitritto 2Dopo cinque sconfitte consecutive il Canosa torna a vincere proprio nella partita del dentro o fuori. Alla vigilia sembrava impossibile, morale a terra dopo la sconfitta interna con l’Ascoli Satriano, una sola vittoria esterna ottenuta prima di ieri e il BITRITTO alla ricerca del punto per la matematica salvezza; ma quando il gioco si fá duro entrano in campo gli uomini veri. Da subito si capisce che chi è sceso in campo a BITRITTO vuole i tre punti. Loseto finalmente sale in cattedra di regia e salta tre-quattro di fila ad ogni suo affondo, lancia più volte a rete Travisani e fa salire la squadra rossoblu. In difesa nonostante l’assenza di Capitan A. Abruzzese, Lops con Cafagna (autore del gol partita) non fanno passare niente. Landini con la sua grinta da leader fa da capitano aggiunto, e permettetemi di far un elogio a Marco Di Gennaro che è rientrato alla grande come titolare in questo finale di stagione. Camerino in porta viene impegnato solo al 45′ ma lui come un gatto vola a prender la palla. A centrocampo oltre al citato Loseto (miglior partita per lui), l’under Angarano e Farid sempre PRESENTI su tutti i palloni da recuperare per poi ripartire con gli under Travisani e Lacerenza esterni pronti a crossare palloni in area, con davanti la punta Di Giovinazzo. La più bella soddisfazione oltre al gol è stato sentire negli spogliatoi i dirigenti della Virtus dire che se la partita fosse oggi finita 3-0 per noi sarebbe stato meritato. Ora appuntamento a domenica prossima per l’ultima di campionato contro una delle squadre rivelazione più belle della stagione, il Trulli e Grotte. “Altro giro altra corsa“… Noi non molliamo, sempre FORZA CANOSA!!!!

Sulla nostra pagina facebook: l’ntervista a Cafagna e Lops nel dopo partita. 

Giuseppe Tedeschi

Foto e intervista, Claudia Vitrani

Advertisements