Prima di archiviare il passo falso del Canosa Calcio nel recupero di Manfredonia è giusto anche fare qualche precisazione in merito a quello che è successo fuori dal campo. Intanto dico subito che apprezziamo moltissimo il gesto della Società Manfredonia Calcio 1932 per aver, dopo opportune rilevazioni interne, chiesto scusa alla società Canosa Calcio nella persona del presidente Giuseppe Tedeschi confermando che qualcosa sul prezzo dei biglietti non è andata come loro avevano previsto e che quindi i nostri tifosi hanno pagato più del dovuto. Detto questo hanno deciso di restituire l’intera somma dei biglietti alla società rossoblù, che Tedeschi, apprezzando molto il gesto, comunque non ha accettato ma che si augura venga dato in beneficienza. Chiarito questo aspetto volevamo chiudere anche la piccola polemica con il presidente del Manfredonia, persona squisita , eccellente professionista ma che ha peccato nelle sue dichiarazioni post partita di un tantino di inesperienza, tenuto conto che sapeva di giocare contro una squadra che seppur forte aveva 4 elementi non in perfetta forma fisica e con uno che rientrava da un lunghissimo infortunio. Certamente ci auguriamo tutti a Canosa che la partita di ritorno sia diversa da quella di giovedì per far contenti tutti quelli che amano il calcio, compreso il presidente del Manfredonia Calcio. Comunque complimenti presidente perché ha fra le mani un’organico eccellente che dirà la sua fino alla fine del campionato perché Manfredonia per il suo blasone merita come Canosa categorie superiori. Chiuso questo capitolo tuffiamoci sulla partita di domenica dove il nostro Canosa ed i nostri beniamini cercheranno di farci dimenticare sin da subito lo sgambetto di giovedì affrontando la Gioventù Cerignola del mai domo Savino Voltarella che il nostro mister Trallo conosce molto bene. La Gioventù Cerignola che ha dovuto cedere domenica scorsa 3 punti alla corazzata Sly e che non ha nessuna intenzione di regalare ancora punti per strada. La squadra gialloblù allenata da Michele Schiavone occupa attualmente la penultima posizione in classifica con 7 punti. Certo non è stato facile per mister Trallo ricaricare i suoi ragazzi dopo la batosta di Manfredonia ma siamo convinti che domenica vedremo un’altra squadra, ancora più arrabbiata ed in grado di ripagare subito l’enorme fiducia che il numerosissimo pubblico che ogni domenica li segue dagli spalti attribuisce loro. Un pubblico e degli Ultras che si sono dimostrati di parecchie categorie superiori. Adesso aspettano dimostrazioni dalla loro squadra ed i loro beniamini.

NELLO SPORT UNITI SI VINCE !!!!

Pino Grisorio

Annunci